Le spedizioni PROCEDONO REGOLARI. Entra a far parte del mondo MGJ! Sul tuo primo ordine sconto del 10%, con il codice WELCOME10 (il codice è utilizzabile SOLO al primo acquisto SE si spende da 100€ in su). Spese di spedizione gratuite per ordini a partire da 100€

Come pulire e prendersi cura delle perle autentiche

Dopo il post sul blog dedicato alla pulizia dei gioielli in argento, passiamo ora a parlare di come prendersi cura delle perle. È una domanda che le mie clienti mi pongono spesso e che si scontra con molte abitudini e pratiche sbagliate. Cercherò quindi di darvi qualche piccolo consiglio affinché i vostri gioielli mantengano inalterata la loro bellezza nel tempo.

Come ben sai, per le mie creazioni ho deciso di utilizzare esclusivamente perle autentiche, ovvero prodotte da mollusco. Le perle autentiche sono ovviamente più delicate rispetto alle perle di imitazione, che invece sono realizzate in vetro o plastica/resina.

Essendo un prodotto organico, le perle autentiche necessitano di alcune accortezze in più affinché non si opacizzino o ingialliscano con il tempo.

Cosa rovina le perle?

Oltre all’acqua di mare e al cloro, è doveroso evitare il contatto con le sostanze chimiche, come:

lacche
trucchi e prodotti cosmetici
profumi
ammoniaca
prodotti a pH acido, come limone e aceto

    Quando vai dall’estetista o dal parrucchiere, soprattutto quando deve stendere un colore a base di ammoniaca, abbi cura di rimuovere collane, orecchini, anelli e bracciali. Allo stesso modo, indossa i tuoi gioielli solo dopo aver ultimato il trucco. Con questo piccolo accorgimento allungherai la vita delle tue perle, evitandone l’ingiallimento.

    Si può fare la doccia o il bagno in mare con le perle?

    Evita di fare il bagno in mare o in piscina indossando le perle. Il sale dell’acqua marina ha un effetto corrosivo sui vostri gioielli. Senza contare che, andando in spiaggia, potresti rischiare di graffiare le perle con i granelli di sabbia. Un altro acerrimo nemico delle perle è l’acqua clorata delle piscine.

    Sport con le perle: sì o no?

    No. Le sostanze acide presenti nelle secrezioni cutanee, come il sudore molto acido, sono pericolose per le tue perle. Non indossare gioielli neanche durante il giardinaggio o le pulizie domestiche, anche perché un involontario contatto con i detersivi potrebbe rovinarle.

    Come pulire le perle prima di riporle?

    Dopo che le hai indossate e prima di riporle nel portagioie, abbi cura di strofinare delicatamente le perle con un panno morbido inumidito, in modo da rimuovere il sebo della pelle ed eventuali tracce di make-up o profumo. Non utilizzare i prodotti che puoi trovare in commercio, che di solito contengono sostanze potenzialmente acide.

    In alternativa puoi curarle e lucidarle con un panno morbido di camoscio, o meglio ancora con una pelle di daino, e una goccia di olio d’oliva, che le idrata e le fa brillare.

    Per la pulizia delle chiusure o delle componenti in argento, ti rimando a un altro articolo del blog sulla manutenzione dei gioielli in argento.

    Dove conservare le perle?

    Ricordiamoci innanzitutto che le perle sono prodotti organici, generate da un organismo vivente e composte di acqua e proteine. Se queste vengono meno, si formano delle piccole screpolature sulla madreperla, che nei casi più gravi possono persino provocarne la frammentazione.

    Provenendo da un habitat liquido, le perle devono essere conservate in un ambiente che ricrei il più possibile le condizioni di umidità originarie. Conservale a temperatura costante, evitando gli sbalzi di temperatura e l’esposizione a fonti di calore.

    Quando non indossi i tuoi gioielli, puoi mettere un batuffolo di cotone bagnato accanto alle perle nella custodia in cui le conservi o nella cassaforte. Evita di conservarle in sacchetti di plastica o a chiusure ermetica perché, essendo “vive”, le perle devono “respirare”. Possono essere ad esempio conservate in uno scrigno separato, in una bustina di tessuto morbido, di velluto o di pelle naturale oppure in un vano separato del vostro portagioie.

    Mantieni sempre le tue perle separate da elementi duri che potrebbero graffiare, come le punte di spille, di anelli, di diamanti o altro.

    Tratta le tue perle con cura e indossale ogni volta che puoi, senza aspettare un matrimonio, una laurea o un’occasione speciale. Così prederanno aria, luce e potranno “respirare”. Per me ogni occasione è buona!

    E ricorda che comunque, per fortuna, le cose si possono aggiustare, e quindi, anche se con delle piccole accortezze, goditi i tuoi gioielli con spensieratezza. 

    Espressione di eleganza e raffinatezza, io le adoro, tanto da aver creato un’intera collezione dedicata solo a loro.

    Per qualsiasi domanda o curiosità, lasciami pure un commento qui sotto, ti risponderò con piacere!

    Lascia un commento

    Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati